Archivi tag: 2013

This Is Not A Love Song | Ogni cassetta… una canzone d’amore illustrata @ Il Mercantile

Come sempre tutti gli anni ci ritroviamo all’ultimo giorno per comprare i regali di Natale, ma quest’anno è venuto in mio soccorso Il Mercantile, il mercato itinerante del design artigianale e del baratto che come location per la prima tappa ha scelto la serra della Sagricola di Rosignano Marittimo. Due giorni di divertimento in cui le persone hanno avuto modo di scambiare oggetti, che a loro non servivano più, o venderne altri di loro creazione in uno spazio dalla magica atmosfera creata ad hoc con live dj-set e un’apposita zona con cibo e bevande, il tutto all’insegna dell’etica e del Km0. Un evento temporaneo davvero niente male, pensato e organizzato da Pirati&Sirene e Matrioska Studio per la promozione di un consumo consapevole e alternativo; una vetrina “mobile” per chi non possiede una sede fissa, un’occasione per avere visibilità e vendere le proprie creazioni in un contesto che non ha nulla da invidiare a quelli che solitamente vengono definiti cool e vediamo sviluppati in altre città italiane, ma soprattutto europee.

il mercantile_rosignano

È proprio all’interno di questo bellissimo mercato che sono andata a trovare e scoprire le cassettine T.I.N.A.LS. acronimo di This Is Not A Love Song, la canzone dei Public Image Limited nel cui “not” si racchiude l’essenza di questo interessante progetto, ideato dalla New Monkey Press Recording in collaborazione con l’etichetta To Lose La Track, che unisce la musica al fumetto e alla grafica d’illustrazione cercando di mettere in luce l’ambigua dialettica di una canzone d’amore, stravolgerne irrimediabilmente il senso.

TINALS @ Il Mercantile

TINALS @ Il Mercantile

Dietro a una custodia di plastica e a una copertina dalla grafica semplice ma accattivante, si nascondono le preziose musicassette fatte interamente di carta; racchiuse in ognuna scopriamo piccole e grandi storie, illustrazioni di tanti bellissimi evergreen d’amore di band ed cantanti cult di ieri e di oggi – Elvis Presley, Bon Iver, Cure agli Slint, Nick Drake, Britney Spears, Bob Dylan, Joy Division, Smashing Pumpkins, Velvet Underground, Syd Barrett, Jesus And Mary Chain, Beatles – realizzate da altrettanti stimati creativi del fumetto e dell’illustrazione, da AkaB, Marco Galli e Nicolò Pellizzon, a Francesco Cattani e Bianca Bagnarelli, passando per Massimo Pasca, Virginia Mori, Roberto La Forgia, fino a MP5, Paolo Bacilieri, Alessandro Baronciani e molti altri tra cui anche giovani promettenti che si affacciano adesso a questo mondo. 

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

Tra tutti questi bravissimi disegnatori c’è poi un folto gruppo di personalità toscane, di cui ultimamente abbiamo sentito parlare e di cui ho scritto nei miei precedenti articoli (QUI) e (QUI); sto parlando di Silvia Rocchi, che ha reinterpretato Girls Of Summer degli Arab Strap, Alberto Becherini, con Black dei Pearl Jam, e giovani promesse come Kime di Grosseto con Maps dei Yeah Yeah Yeahs. A questi si aggiungerà presto anche il nostro Tuono Pettinato, che illustra Drain You dei Nirvana.

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

Come è successo negli anni passati per il vinile, oggi è inevitabile che succeda anche per la musicassetta divenuta oggetto di culto per amatori e collezionisti, e il progetto TINALS dimostra che attraverso una nuova sperimentazione che avvicini nuovamente due diversi mondi artistici, quello musicale e quello dell’arte grafica, si possa donare nuova linfa a un supporto discografico fisico, che torna ad essere essenziale, funzionale e artisticamente vivo in un’esplosione di segni e colori.

Il progetto si concluderà poi con una serie di compilation di canzoni, “registrate” su nastro (e in free download qui http://tinals.bandcamp.com/), in cui alcune band, protagoniste del sottobosco indipendente italiano e non, reinterpretano i brani disegnati.

Tracklist della compilation lov. 01 uscita a fine Ottobre:

LATO 1

  1. Chambers – This is not a love song (P.I.L.)
  2. Montauk – Toxic (Britney Spears)
  3. Girless & The Orphan – Accident Prone (Jawbreaker)
  4. Manetti – Playground Love (Air)
  5. L’Amo – There is a light that never goes out (The Smiths)
  6. Culture Wars – Don’t Want To Know If You Are Lonely (Husker Du)

LATO 2

  1. Cosmetic – Drain You (Nirvana)
  2. Do Nascimiento – I fanti non piangono / Boys don’t cry (The Cure)
  3. Pop_X + Calcutta – Je T’aime… Moi Non Plus (Jane Birkin & Serge Gainsbourg)
  4. Youarehere – Videotape (Radiohead)
  5. Jester At Work – Apple bed (Sparklehorse)
  6. VRCVS – Fade into you (Mazzy Star)

La tracklist del lov. 02, in uscita questi giorni:

LATO 1

  1. Suspicious Mind (Elvis Presley) – Castagna
  2. Love will tear us apart (Joy division) – Action Dead Mouse
  3. Rend it (Fugazi) – Il Buio
  4. Skinny Love (Bon Iver) – Minnie’s
  5. Alison (Slowdive) – Hilo
  6. The concept (Teenage Fanclub) The Clever Square
  7. Maps (Yeah Yeah Yeahs) – Tv Glue

LATO 2

  1. Gigantic (Pixies) – Gazebo Penguins
  2. Sometimes (My Bloody Valentine) – Machweo
  3. I love her all the time (Sonic Youth) – PikkioMania
  4. Luna (Smashing Pumpkins) – Nubilum
  5. True Love Waits (Radiohead) – Two Fates
  6. Hereos (David Bowie) – Dj Minaccia
  7. Just like honey (Jesus & Mary Chain) – Small Giant

Il progetto presentato a Lucca Comics 2013 dal 31 Ottobre al 03 Novembre, ad ora consta di 25 storie:

lov. 001 Heroes (David Bowie) Gianluca Costantini

lov. 002 Are You Lonesome Tonight (Elvis Presley) Aka B

lov. 003 There Is A Light That Never Goes Out (The Smiths) Erbalupina

lov. 004 Gigantic (Pixies) Davite Catania

lov. 005 Luna (Smashing Pumpkins) Marco Galli

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

lov. 007 I’m Sticking With You (The Velvet Underground) Marika Marini

lov. 008 Videotape (Radiohead) Millo

lov. 009 Which Will (Nick Drake) La Tram

lov. 010 Perfect Day (Lou Reed) Marino Neri

lov. 011 Apple Bed (Sparklehorse) Erbalupina

lov. 012 Toxic (Britney Spears) Dario Panzeri

lov. 013 Dark Globe (Syd Barrett) Francesco Cattani

lov. 014 The Concept (Teenage Fanclub) Chiara Fazi

lov. 015 Washer (Slint) Margherita Morotti

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 017 Thirteen (Big Star) Bianca Bagnarelli

lov. 018 Boys Don’t Cry (The Cure) Massimo Pasca

lov. 019 Venus In Furs (The Velvet Underground) Eleonora Amianto

lov. 020 True Love Waits (Radiohead) Stefano Simeone

lov. 021 Fade Into You (Mazzy Star) Chiara Fazi

lov. 022 Heroin (The Velvet Underground) Roberto La Forgia

lov. 023 Interstate Love Song (Stone Temple Pilots) Bjorn Giordano

lov. 024 Just Like Honey (Jesus And Mary Chain) Virginia Mori

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

lov. 026 Black (Pearl Jam) Alberto Becherini

lov. 027 Hurt (Nine Inch Nails) Daniele Pampanelli

lov. 028 Tougher Than The Rest (Bruce Springsteen) Massimiliano Veltri

In arrivo poi:

Love Will Tear Us Apart (Joy Division) MP5

Simple Twist Of Fate (Bob Dylan) Paolo Bacilieri

Alison (Slowdive) Alessandro Baronciani

Je T’aime… Moi Non Plus (Jane Birkin et Serge Gainsbourg) Manuele Fior

Drain You (Nirvana) Tuono Pettinato

Skinny Love (Bon Iver) Vincenzo Filosa

e molte altre…

Tutte le TINALS sono state missate da Andrea Provinciali tra Castiglioncello (LI) e il quartiere romano San Lorenzo, con l’assistenza artistica di Chiara Fazi. Masterizzate digitalmente da manlioma.it.

Schede canzoni a cura di Liborio Conca

Comunicazione a cura di Brizio per conto di Sporco Impossibile.

Designed by Legno.

Illustrazione audiocassetta di Filippo Rieder.

info tecniche:

TINALS è una musicassetta di carta piegata a organetto delle stesse dimensioni di una musicassetta vera e propria: 10×6,3 cm.

Allungata misura 10×44,5 cm.

Stampata su carta Modigliani Candido 260 gr.

Con copertina e case di plastica trasparente pinless.

 THIS IS NOT A LOVE SONG

 www.thisisnotalovesong.it

https://www.facebook.com/tinalsong

www.tinals.bandcamp.com

CONTATTI

info@thisisnotalovesong.it

shop@thisisnotalovesong.it

NEW MONKEY PRESS RECORDS

www.newmonkeypressrecords.tumblr.com

https://www.facebook.com/newmonkeypressrecords

CONTATTI

newmonkeypressrecords@gmail.com

 

Annunci

Dolce Acqua | Museo della Grafica di Pisa

Dolce-Acqua-invito1

Pisa, Museo della Grafica – Palazzo Lanfranchi
21 dicembre 2013 – 30 marzo 2014

Nell’anno internazionale della cooperazione per l’acqua, il Museo della Grafica inaugura la mostra Dolce Acqua.
Promossa e realizzata in collaborazione con il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa e all’interno di un articolato progetto supportato dalla Regione Toscana, Dolce Acqua è immaginata come un contenitore, quasi un acquario che accoglie il visitatore invitandolo a riflettere sull’acqua come valore universale, attraverso molteplici sollecitazioni visive.
In uno scenografico allestimento, le sale del Museo della Grafica accolgono oltre 100 opere tra preziose incisioni giapponesi, inedite creazioni di artisti contemporanei, documenti che percorrono la storia della grafica del ‘900, istallazioni ed elaborazioni fotografiche.

Dolce Acqua – 淡 水. Paesaggi fluviali e personaggi tratti dalla vita quotidiana affollano le opere di Hokusai e Hiroshige, protagonisti della storia dell’Ukiyo-e “immagini del mondo fluttuante”. Dedicata al tema dell’acqua nella cultura giapponese, la preziosa selezione di stampe accompagna lo spettatore lungo le rive malinconiche di Hiroshige o nelle risaie affollate di Hokusai.

Antonio Possenti. Storie d’acqua. Già allestita nel suggestivo scenario della galleria delle balene del Museo di Storia Naturale. La mostra presenta opere del celebre maestro lucchese sul tema dell’acqua. Ironico e grottesco come un divertito cronista sulle rotte della nave dei folli, fiabesco come un nonno affettuoso e presente, attento classificatore della meraviglia come un naturalista cinquecentesco, Antonio Possenti riesce ad affidare all’acqua le sue sorprendenti storie di pescatore miracoloso dalle rive della fantasia.
L’esposizione delle opere di Antonio Possenti sarà accompagnata dalla prima assoluta di Storie di Altromare – omaggio a Antonio Possenti, videoistallazione di Lorenzo Garzella (2013 – 7’30”) prodotta dal Museo della Grafica e dall’Acquario della Memoria (Pisa).

Storie di oltremare_Garzella

Jean Costantin. Rivages. Una serie di delicati e poetici acquerelli di Jean Constantin (1924-2009), letterato e artista francese che ha dedicato al tema della “riva” uno splendido inventario visivo per rivelarne il fascino assoluto come punto d’incontro tra acqua, cielo e terra;

Paesaggi d’acqua. Una selezione di opere grafiche proveniente dalle collezioni del Gabinetto Disegni e Stampe dell’Università di Pisa dedicate al tema dell’acqua, tra bagnanti e lavandaie, ponti e imbarcazioni, ruscelli, laghi e fiumi, con alcuni grandi interpreti dell’incisione moderna come Giovanni Fattori, Carlo Raffaelli, Honoré Daumier, Carlo Coppedè, Giovanni Barbisan, Lino Bianchi Barriviera e Luigi Bartolini;

Dell’acqua e della luce. Fotografie di Carlo Delli. Una spettacolare ed emozionante rassegna di fotografie e video con cui Carlo Delli propone un itinerario sentimentale, intellettuale e sensoriale che tocca e unisce, nel segno dell’acqua, frammenti di paesaggi del Monte Pisano, di San Rossore e dell’Alta Versilia.

Nello stesso periodo sarà possibile ammirare anche la mostra Franco Anichini. Pisa all’acquaforte, dieci stampe all’acquaforte a morsura unica realizzate nel 2012 dall’artista lucchese, raffiguranti alcuni luoghi simbolo della città di Pisa rivisitati in chiave fiabesca e visionaria, con un effetto di grande impatto e di forte suggestione.

Museo della Grafica – Palazzo Lanfranchi
21 dicembre 2013– 30 marzo 2014

Orario di apertura
dal martedì alla domenica: 9:00 – 13:30 ; 15:00 – 17:30
venerdì: 9:00 – 13:30 ; 15:00 – 19:30
sabato e domenica: 10:00 – 13:30 ; 15:00 – 19:30
lunedì chiuso
Giorni di chiusura: 01/01 (Capodanno); 06/01 (Epifania); 01/05 (Festa dei lavoratori); 15/08 (Ferragosto); 25/12 (Natale).
I giorni 24 e 31 dicembre la mostra sarà visitabile dalle ore 9:00 alle 13:30

Costi di ingresso
Biglietto di ingresso: 3 €
Biglietto ridotto:2 € (possessori biglietto ferroviario, membri Conservatorio Puccini, abbonati Rete Toscana Classica, dipendenti del Comune e dell’Università di Pisa)
Ingresso gratuito: Studenti, under 14, over 65, Insegnanti, Accompagnatori, Guide turistiche, possessori di Edumuseicard.

Museo della Grafica – Palazzo Lanfranchi
Lungarno Galilei, 9 – I56127 Pisa (PI)
Tel. (+39) 050 2216 060, fax (+39) 050 2216 065
e-mail: museodellagrafica@adm.unipi.it 
website: http://www.museodellagrafica.unipi.it  

Contemporanea-mente | Una collettiva benefica per l’Ospedale di Sassuolo

Aris

Aris

Il prossimo 19 dicembre vedremo ancora una volta realizzarsi una bella iniziativa benefica, che ha per protagonista l’Arte e la sua forza catalizzatrice con l’inaugurazione presso il nuovo Ospedale di Sassuolo della collettiva “Contemporanea-mente“. Ancora una volta vediamo la partecipazione di due Gallerie d’arte, in questo caso la  D-406” di Modena e “Per Capita Arte Contemporanea” di Carpi, che in partnership con l’Ospedale e la Fondazione Ospedale di Sassuolo, e con il contributo economico di Dussmann, riescono a portare in mostra, fino al 3 febbraio 2014, le opere di artisti contemporanei come Aris Giorgio Bartocci, due noti esponenti della Street Art italiana,  insieme a quelle di Gavin Rain e Salvatore D’Annaaltri due grandi nomi del panorama internazionale. Enrico Contini, Presidente del complesso ospedaliero, dice “con questa mostra, l’Ospedale di Sassuolo intende rinnovare e dare nuova linfa al progetto di VolontariArte.  Questa iniziava è volutamente orientata verso la contemporaneità. La scelta degli artisti e delle loro espressioni pittoriche vogliono essere un omaggio alle nuove forze espressive che caratterizzano questi anni. Street-Art e Neo-pointillism ne sono un esempio. Contemporaneità e contemporaneamente sono le due facce della medaglia di questa mostra. La prima si evidenzia con l’espressione artistica, la seconda è rappresentata dalla continuità di VolontariArte che negli anni si è caratterizzata per il sostegno, anche economico, dato a numerosi progetti attraverso la vendita delle opere. Anche questa volta sarà possibile acquistare le opere, sapendo che parte del ricavato sarà devoluto alla Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus e di questo ringrazio sin d’ora chi vorrà contribuire in tal senso.

Giorgio Bartocci

Giorgio Bartocci

D’altro canto il Presidente della neonata Fondazione Ospedale di Sassuolo Onlus, il Dr. Romano Sghedoni conferma e spiega che con questo evento espositivo la Fondazione coglie l’occasione “per proporsi alla comunità nella sua precipua mission, ossia dare, nel segno del servizio, un contributo significativo al Welfare sanitario e assistenziale del territorio, in particolare con azioni e progetti a favore del nostro Ospedale. Non possiamo che apprezzare l’attenzione che l’Ospedale di Sassuolo, attraverso VolontariArte, rivolge alla creatività artistica quale elevata espressione dello spirito umano, nella consapevolezza che la bellezza del linguaggio artistico, costituisce un valore aggiunto per l’ambiente ospedaliero, rendendolo ulteriormente confortevole.” Infine porge i suoi ringraziamenti all’Ospedale di Sassuolo, alle Gallerie d’arte e a tutti quelli che collaborano in partnership all’allestimento della mostra, per l’opportunità data alla Fondazione di partecipare attivamente all’evento, con il proprio patrocinio e la propria collaborazione. In particolare per l’opportunità che le viene data con la raccolta fondi che l’acquisto delle opere proposte procura mediante la devoluzione di parte del ricavato alla Fondazione.

Gli artisti

Aris è nato nel 1978 a Viareggio, dove vive e lavora. Inizia la sua attività artistica come Train Writer circa 15 anni fa, per poi esprimersi successivamente anche con grandi opere su muro, prediligendo luoghi dismessi e fatiscenti, anonimi, figli della civiltà industriale, come i piloni che sorreggono ponti e strade e le costruzioni che non hanno una continuità diretta rispetto alla cultura del territorio nel quale sorgono. Nel tempo la sua ricerca lo porta a superare le barriere imposte dai dogmi dei graffiti: la vernice spray viene sostituita da acrilici e inchiostri, lettere da figure antropomorfe ed astratte rigorosamente bidimensionali che popolano un universo parallelo. Presente in tutte le manifestazioni più importanti della Street Art, Aris ha esposto in numerose gallerie in Italia e in Germania.

Giorgio Bartocci è nato a Jesi nel 1984, ha studiato all’Istituto Statale d’Arte Mannucci di Jesi e successivamente all’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche I.S.I.A di Urbino, dove si è diplomato con una tesi sui linguaggi figurativi dal titolo “Moderni Primitivi”. Sin dagli inizi ha alternato l’impegno scolastico all’attività creativa partecipando a rassegne e mostre in tutta Italia spaziando dalla grafica pubblicitaria, all’urban art e all’arte contemporanea. I suoi lavori parlano da soli, i volti, il colore e la sospensione delle figure proposte sembrano galleggiare sulle pareti, attraverso un linguaggio nuovo, quello della grafica elettronica; il linguaggio digitale, lineare e sintetico che Bartocci impiega per disegnare i suoi soggetti umani, delineano un paesaggio inquieto che interagisce come segno nella complessità delle strutture urbane. Bartocci, oltre a realizzare opere di Urban Art da diversi anni, è anche fondatore dell’agenzia creativa Puntidivistastudio, attualmente vive a Milano lavorando come Art Director.

Salvatore D’Anna nasce a Palermo nel 1969, ma cresce a Milano, si forma da autodidatta. Le sue prime sperimentazioni artistiche risalgono al 2001, quando, dopo aver studiato i grandi maestri del ‘900, si appassiona alle forme d’arte più originali e contemporanee che lo porteranno a nuove ricerche stilistiche e formali. D’Anna nel suo lavoro oltre a raccontare se stesso racconta la società che lo circonda con un linguaggio estremamente contemporaneo. Nelle sue opere ricrea i muri delle nostre città, qui diventati un simbolo del desiderio atavico e del bisogno innato dell’uomo di raccontarsi ed affermare il proprio passaggio in questa vita. Le sue prime esposizioni risalgono al 2006 in collaborazione con importanti gallerie Italiane ed emittenti televisive, nel 2012 vince il primo premio alla VI edizione del Premio Internazionale d’Arte Martesana di Bergamo. 

Gavin Rain è nato a Città del Capo nel 1971. Ha studiato arte presso la Scuola d’Arte di Ruth Prowse a Cape Town e Storia dell’Arte presso l’Università di Città del Capo. Laureato in Psicologia e Neuropsicologia, entrambi presso l’Università di Città del Capo è arrivato alla pittura rielaborando i concetti del Divisionismo di Georges Seurat, di fatto creando un suo stile che lui stesso ama definire Neo-Puntinismo. I temi della percezione visiva sono alla base del lavoro che Rain cerca di portare all’esasperazione costringendo di fatto l’osservatore a reinterpretare e codificare il soggetto che ha davanti, quasi una traduzione della realtà che apparentemente ci sfugge ma che ad una osservazione più attenta si propone in tutta la sua consistenza. Con la sua pittura Rain ci invita ad osservare l’opera d’arte da più punti di vista, sia fisico che mentale, di fatto invitandoci ad un osservazione più profonda e mai superficiale. Artista di caratura internazionale, Rain ha esposto in tutto il mondo ed è stato invitato alle due ultime edizioni della Biennale di Venezia.

ARTIST = ZOMBIE @ T.R.A. Teatro Rossi Aperto Pisa

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

La performance debutta nel settembre 2013 al Teatro Francesco di Bartolo di Buti per la rassegna “Piccoli Fuochi, e approda al T.R.A. Teatro Rossi Aperto di Pisa, a conclusione della rassegna dedicata all’immaginario cinematografico ZOMBIE. In virtù del fatto che ogni performance potrebbe essere anche l’ultima… di quest’ultima esperienza teatrale vi lasciamo memoria con alcuni scatti realizzati durante lo spettacolo, di cui non sveleremo mai la conclusione. 

Nata dall’omonimo progetto artistico basato su 24 autoscatti dell’Artista-Zombie Giacomo Verde,  la performance ha previsto l’allestimento di tali autoritratti nello spazio tempo della scena teatrale da parte dell’Artista-Zombie che contemporaneamente espone al suo pubblico, con il quale interagisce, il perché l’arte è morta e perché gli Artisti sono ormai degli Zombie (ma forse lo sono sempre stati) mentre alle sue spalle viene proiettato il video “Andy Warhol = Night of the Living Dead“. 

Un solo quesito rimane da porre/porci:

Se uccidi uno zombie non è un omicidio. Era già morto.

Se uccidi un artista è un omicidio?

Il progetto 

www.verdegiac.org/zombie

 

XX x XX | VentiperVenti @ Studio D’Ars Milano

ventixventi_studio d'ars

Giovedì 12 dicembre alle ore 19 inaugura la collettiva “XX x XX” ideata e curata da Daniele Decia Direttore Artistico dello Studio D’Ars di Milano. Fino al 7 gennaio è possibile vedere presso tale spazio le 71 opere 20×20, diverse per fattura e genere, presentate in maniera uniforme e realizzate da 71 artisti, operanti in tutta Italia, che spaziano dalla Street Art al New Pop passando per l’Underground, il cui denominatore comune è “il contemporaneo”. 

Gli artisti partecipanti:

108, 9Periodico, Ak, Ale Senso, Nicola Alessandrini, Alice Pasquini, Aris, Awer, David Bacter, Francesco Barbieri, Giorgio Bartocci, Massimo Caccia, Camilla Falsini, Carmelo Cambareri, Chekos’Art, Corn 79, Crin, Ct, Giordano Curreri, Darkam, El Euro, Etnik, Fabrizio Fontana, FraBiancoshock, Frank Lucignolo, Gianmaria Giannetti, Gio Pistone, GLoois, Gosia Turzeniecka, Gue, Michele Guidarini, Halo Halo, Irwin, Kraser, Krio, Luca Ledda, Antonello Macs, Andrea Mangione, Marco Memeo, Mrfijodor, Mp5, Nevercrew, No Curves, Opiemme, Orticanoodles, Pao, Pier De Felice, Ale Puro, Ravo, ReFreshink, Denis Riva, Seacreative, Emila Sirakova, Cristian Sonda, Giacomo Spazio, Stencilnoire, Tellas, Tenia, Mattia Turco, U252, UFO5, Uno, Urbansolid, Urka, Giulio Vesprini, Vine, Vins Grosso, Emanuele Vittorioso, Fabio Weik, Zibe, Zorkmade.

Studio D’Ars

Via Sant’Agnese, 12/8 20123 Milano

Lun – Ven: 16.00 – 19.30

Pagina FB: Studio D’Ars

Evento FB: https://www.facebook.com/events/175048339367685/?fref=ts

ARTIST = ZOMBIE Esposizione sulla morte dell’arte | @ T.R.A. Teatro Rossi Aperto Pisa

MANIFESTO

ARTISTA=ZOMBIE

Manifesto-ZombieTRA-c-1000

Performance Teatrale

di e con

Giacomo Verde

Venerdì 13 Dicembre ore 21

T.R.A. Teatro Rossi Aperto

P.zza Carrara Pisa

Nato dall’omonimo progetto artistico basato su 24 autoscatti dell’Artista-Zombie Giacomo Verde. Nello spazio tempo della scena teatrale l’Artista-Zombie allestirà i sui autoritratti spiegando perché l’arte è morta e perché gli Artisti sono ormai degli Zombie (ma forse lo sono sempre stati).

L’artista è uno zombie perché si nutre di vita reale, di eventi vitali e di organismi viventi per trasformarli in simulacri, rappresentazioni, feticci museali, cose senza vita, decorazioni, nature morte. E tutto per cercare di sopravvivere in un contesto malato, infettato, dove solo i mutanti, i morti viventi, possono aspirare all’immortalità.

L’artista è uno zombie perché è da sempre uno schiavo. Un resuscitato per essere sfruttato nelle piantagioni dell’immaginario, non decide mai in prima persona cosa fare. E’ un servo degli eventi che lo circondano. Segue solo il suo istinto di sopravvivenza.

Un solo quesito

Se uccidi uno zombie non è un omicidio. Era già morto.

Se uccidi un artista è un omicidio?

 

Ha debuttato al Teatro Francesco di Bartolo di Buti per la rassegna “Piccoli Fuochi” il 27 settembre 2013.

E ogni performance potrebbe essere l’ultima

Ingresso a offerta a partire da 3 euro.

Evento FB

 https://www.facebook.com/events/234797616689520/

Progetto 

www.verdegiac.org/zombie

Video

 

SKETCH-VINYLS | Esposizione itinerante di vinili d’autore Vol. 11 @ Belleville Comics Torino

BellevilleComics

Per la 11° tappa espositiva, Sabato 7 dicembre ore 18, il progetto SKETCH-VINYLS arriva per la prima volta a Torino! Ad ospitarlo sono gli accoglienti ed intimi spazi della Galleria all’interno della fumetteria Belleville Comics, in occasione dei festeggiamenti del suo terzo anno di vita in quelli che una volta erano i locali della fumetteria Tappabuchi. La serata inaugurale prevederà anteprime ed incontri con Alessandro Caligaris e Matteo Manera, autori delle due graphic novel editi da Eris Ed e presentazione ed incontro con gli autori di Amenità#3.

SV_SKETCH-VINYLS

“SKETCH-VINYLS” è un progetto espositivo itinerante a cura di Alessandra Ioalé, che propone uno spaccato dell’arte contemporanea, operando uno zoom su alcune delle discipline più in fermento, come l’illustrazione, il fumetto, la pittura e l’Urban Art, attraverso la realizzazione di opere specifiche a tema. Una Paint_List d’artisti di spicco del panorama contemporaneo italiano, con un background culturale e formativo distinto, sono chiamati a scegliere di reinterpretare la copertina di un disco o customizzare un vinile sulle note della loro Play_List preferita, esposta insieme all’opera di riferimento, coinvolgendo e incuriosendo in modo originale il pubblico, che ha la possibilità non solo di conoscere i brani che hanno ispirato le opere, ma anche di avvicinarsi al lavoro creativo degli stessi artisti. Una collettiva itinerante, il cui compendio è un piccolo catalogo, testimonianza scritta delle bellissime produzioni presentate per questo progetto, catalizzatrice di un interscambio culturale ambizioso su scala nazionale tra il pubblico, gli artisti e gli operatori culturali che gravitano intorno ai diversi, per natura e missione, spazi espositivi che l’accoglieranno.

Gli artisti di SV:

108 / AkaB / Tiziano Angri / Aris / Francesco Barbieri / Giorgio Bartocci / Checko’s Art / Paolo Cioni / Corn79 / Sandro Crash / Dado / Duke1 / Pablo Echaurren / Etnik / Camilla Falsini / Cristina Gardumi / Francesco Levi / Frank Lucignolo / Macs / Made514 / Mad Kime / Maicol&Mirco / MP5 / MR Fijodor / Nigraz / Ozmo / Daria Palotti / Massimo Pasca / Alice Pasquini / Tuono Pettinato / Alberto Ponticelli / Antonio Pronostico / Vacon Sartirani / Amalia Satizabal / Senso / Sera KNM / SPAM / Umberto Staila / Fabio Tonetto / Vesod

Fan Page FB: SKETCH-VINYLS Esposizione di vinili d’autore

ErisEris edizioni nasce a Torino nel 2009 come un’esigenza, una volontà, un bisogno. Percorsi diversi e lontani, secondo il vissuto di ognuno di noi, ma su strade scopertesi quasi identiche nel confronto. Strade che spesso ci sono sembrate morte e senza meta, ma che si sono intrecciate intorno a un’idea. Una cultura condivisa libera di circolare, al di là di forme precostituite legate a un mercato editoriale sempre più fine a se stesso. Una cultura che con il termine condivisa non vuole limitarsi agli slogan sui liberi saperi, ma vuole esprimere l’esigenza di una cultura che viene da tutti e viene restituita a tutti tramite la voce di chi si sceglie autore. Non quindi libri, ma opere, minuscoli tasselli che ci raccontano il mondo, appartenendo a questo.

HOARDES di Alessandro Caligaris Un manipolo di pazzi fulminati, legati dal filo rosso del destino, scorta una misteriosa bambina fin nel “cuore di tenebra” di una landa coperta di rifiuti, macerie e scarti umani in esubero; una specie di Limbo in cui vagano caricature grottesche d’individui ormai disumani. Una metafora sarcastica e inquietante, di un mondo dominato dai rifiuti e da un unico potente padrone.
FINO ALL’ULTIMA MEZZ’ORA di Matteo Manera Un ragazzo si sposta tutti i giorni in moto per andare a lavoro. Il percorso non cambia, eppure il viaggio non è mai lo stesso. Merito dei ricordi, che si affacciano come case sulla strada. Li visita, lasciando che la mente segua i propri itinerari. E così, si ritrova a giurare vendetta a un piccione. Ad ascoltare il canto delle sirene, ma della polizia. A incassare un pugno. A fallire un furto. A crescere. A diventare, una volta di più, se stesso.

AmenitàAmenità nasce dal puro e semplice amore per il fumetto e per il fare fumetti. Dal 2011 produciamo un’antologia annuale a tema a cui partecipano giovani autori italiani e internazionali. Il tema della terza antologia di Amenità è cuccioli, perché dopo l’estinzione dei dinosauri e la sospensione fra vita e morte dei fantasmi, non poteva che esserci la rinascita.

Nelle dodici storie a fumetti troverete i cuccioli in ogni loro accezione: simpatici o pericolosi, da coccolare o da sopportare duramente, vendicativi e sfuggenti. Potrete imparare a cucinarli, come consigliato nei migliori ricettari esotici, ma facendo attenzione, perchè potrebbe finire che siano i cuccioli a mangiare voi.
La novità di quest’anno è che abbiamo deciso di abbinare autori europei – molti dei quali già presenti nelle precedenti antologie – ad altrettanti autori provenienti dall’altra parte del mondo. Ogni albetto è quindi composto da due storie, una di un fumettista occidentale e una di un fumettista orientale, assimilabili per stile ma contraddistinguibili per le ovvie differenze culturali.

Gli autori
– Ken Niimura http://niimurablog.blogspot.it/
– Lucia Biagi www.whenaworld.com
– Fabio Tonetto http://colpettonetto.blogspot.it/
– Daniele La Placa stickystooge@hotmail.com
– Jeroen Funke (NL) http://www.lamelos.nl/
– Francesco Guarnaccia http://guarnagna.tumblr.com/
– Toyoko Oguchi (JAPAN) oguchitoyoko.web.fc2.com
– Junelee (CHINA) http://www.junelee220.com/
– Mississipi (JAPAN) http://www.mississippi-kyoto.com/
– Charmain Cha (CHINA) http://site.douban.com/123977/
– Takashi Kurihara (JAPAN) http://homepage3.nifty.com/kuriharatakashi/index.html
– Tai Pera (TAIWAN) cargocollective.com/taipera
– Fabio Ramiro Rossin http://fabioramirorossin.blogspot.it/

Belleville Comics

Via Sacchi, 44

10128 Torino

Site: bellevillecomics.blogspot.com Mail: bellevillecomics@gmail.com