Archivi tag: Silvia Rocchi

“Tumulto” di Alice Milani e Silvia Rocchi | Recap della presentazione e mostra al Lanteri

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giovedì 29 settembre il Cinema Caffè Lanteri ha inaugurato una nuova stagione di Fumetti&PopCorn ospitando le giovani autrici di fumetti Alice Milani e Silvia Rocchi quest’anno protagoniste della scena con un nuovo lavoro a quattro mani dal titolo Tumulto, edito da Eris edizioni. La presentazione è stata anticipata dall’inaugurazione della mostra delle tavole originali tratte dal libro, visibile fino al 9 ottobre. La serata si terrà col valido supporto di Radiocicletta media partner dell’evento e Fumettando.

Tumulto è una storia di finzione on the road che nasce però dall’esperienza autobiografica delle due autrici di un viaggio in moto nell’ex Jugoslavia. Le protagoniste sbaragliano ogni stereotipo di genere, regalando due ritratti femminili forti, atipici; due giovani donne in viaggio verso loro stesse e la Drina; due motocicliste con un passato da musiciste punk, alla ricerca di quel tipo di riappacificazione con sé stesse, fondamentale per affrontare il futuro a testa alta. Perché ci sono capitoli della propria vita che devono prima essere accettati e assimilati per poi essere chiusi.

Tumulto alcune delle tavole originali tratte dall'omonimo libro a fumetti in esposizione al Lanteri

Tumulto alcune delle tavole originali tratte dall’omonimo libro a fumetti in esposizione al Lanteri

Tumulto è un viaggio fisico, in un paese dove le persone sanno guardare al futuro, progettare, con una fame di vita e sogni che non si è fatta spegnere dalla guerra. Ed è un viaggio mentale, alla ricerca del giusto equilibro tra chi si è stati e chi si sarà domani, portandosi addosso tutto ciò che si è vissuto, anche se a ricordarlo fa un po’ arrossire. Per essere quello che si vuole e poi entrare nel proprio futuro, saltandoci dentro a testa altra, tenendosi per mano, come si fa con gli amici di sempre, quelli con cui cresci e con cui ti trovi adulto.

Tumulto - alcune delle tavole originali tratte dall'omonimo libro a fumetti in esposizione al Lanteri

Tumulto – alcune delle tavole originali tratte dall’omonimo libro a fumetti in esposizione al Lanteri

Un lavoro di stupefacente intensità pittorica e di chiaro valore artistico e stilistico realizzato dalle due autrici, che collaborano da anni all’interno del collettivo di autoproduzioni La trama e che riescono a fondere perfettamente in questo libro i propri stili e le proprie sensibilità estetiche al punto da creare un melange armonico delle due mani, per regalarci un’opera grafica di notevole forza espressiva.

5

6

Di seguito è possibile ascoltare il podcast della presentazione realizzato da Radiocicletta media partner dell’evento.

Mostra di tavole originali dal 29 settembre al 9 ottobre 2016

Cinema Caffè Lanteri

Via San Michele degli Scalzi 46, Pisa

www.cinemalanteri.com | info@cinemalanteri.com

Il segreto di Majorana di Silvia Rocchi e Francesca Riccioni al Lanteri | Recap

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo scorso Venerdì 16 ottobre al Cinema Caffè Lanteri di Pisa si è tenuto il secondo appuntamento della serie Fumetti&PopCorn, dedicata al fumetto e all’illustrazione, con due ospiti d’eccezione, Silvia Rocchi e Francesca Riccioni autrici del nuovo libro a fumetti “Il segreto di Majorana” edito da Rizzoli Lizard. Come di consueto all’incontro, moderato da Virginia Tonfoni di Alias de Il Manifesto, è dedicata un’esposizione esaustiva delle tavole originali tratte dal libro che rimarrà visibile al pubblico fino al 1 Novembre.

La mostra, allestita alle pareti del Caffé attraverso un sistema di fili di lana blu e rossi che richiama i colori propri del fumetto e concettualmente all’idea di struttura geometrica alla deriva nel caos della vita contingente, vuol mettere in risalto l’inconfondibile tratto pastoso, proprio della matita a cera, pieno di liricità e poesia, e dalla gamma cromatica ridotta a pochi semplici colori, ma efficaci a restituire certe atmosfere, di Silvia Rocchi che ci regala un’intensa biografia intima, disegnando quella che può essere la prospettiva di una scelta esistenziale, che – come nella tesi proposta da Leonardo Sciascia nel suo La scomparsa di Majorana – avrebbe portato Ettore Majorana, uno dei geni della fisica nucleare, a scomparire nel nulla nella primavera del 1938. Silvia Rocchi, già ospite lo scorso anno al Lanteri con un’altro ritratto biografico a fumetti su Tiziano Terzani, e Francesca Riccioni, che con Tuono Pettinato ha realizzato le biografie di Galileo Galilei e Alan Turing (anche quest’ultimo presentato al Lanteri) sempre per Rizzoli Lizard, dimostrano grande maestria e consapevolezza nell’affrontare il racconto a fumetti di un genere così complesso. In questo caso, affidando l’intreccio narrativo a due storie – quella di Ettore, appunto, e quella di due personaggi contemporanei, Leo e Amanda – si interrogano sulle dinamiche interiori di una risoluzione grave come quella di una scomparsa volontaria, scatenata da un conflitto insanabile tra i propri desideri e l’inalterabile realtà del quotidiano.

Grazie al valido supporto di Maurizio Vaccaro di Radiocicletta, media partner dell’evento, di seguito potrete ascoltare il podcast della serata di presentazione.

 

Mostra di tavole originali dal 16 Ottobre al 1 Novembre 2015

 Cinema Caffè Lanteri

Via San Michele degli Scalzi 46, Pisa

www.cinemalanteri.com | info@cinemalanteri.com

Un’arte che sa parlare direttamente al cuore. Il potere del tratto inciso nell’opera di Silvia Rocchi | Intervista per Pagina Q

Intervista di Alessandra Ioalé per Pagina Q

È la prima volta che realizzo un’intervista a un autore di fumetti, ma come si dice “mai dire mai”, nella vita c’è sempre una prima volta. Per mia fortuna e grande piacere, il mio battesimo è con la giovane autrice Silvia Rocchi, che si appresta a portare, questo Sabato 22, al Cinema Caffé Lanteri di Pisa la mostra degli originali, con le relative matrici xilografiche, tratti dalla sua ultima fatica, L’esistenza delle formiche un omaggio a fumetti su Tiziano Terzani edito da BeccoGiallo, di cui è prevista una bella presentazione dalle ore 18.30 nella Redrum del Lanteri.

Ciao Silvia. Prima di tutto parlaci un po’ di te, dei tuoi inizi nel fumetto e dei tuoi studi.

Ciao Alessandra, come prima cosa posso dire che ho sempre avuto una grande passione per il fumetto pur non essendo molto attratta da quello classico, mi mancano infatti molte delle letture fondamentali. Nonostante questo sono cresciuta con l’idea che è il mezzo ideale per raccontare, quantomeno per me. Ho una formazione accademica, ho studiato prima pittura poi illustrazione, tra Firenze e Bologna, per poi arrivare all’incisione frequentando per alcuni mesi la stamperia Il Bisonte. Questo ha fatto sì che all’interno delle pagine di un racconto mi senta libera di usare una tecnica piuttosto che un’altra, cercando di gestirle nel formato libro.

La tua ultima pubblicazione, L’esistenza delle formiche, è la graphic novel omaggio a Tiziano Terzani. Una figura molto importante del nostro tempo e di grande spessore culturale. Come hai deciso di affrontare la traduzione per immagini di un così complesso autore?

Quando BeccoGiallo mi ha proposto di lavorare sulla sua vita, di plasmare le sue vicende in qualcosa che somigliasse al precedente (Ci sono notti che non accadono mai, l’omaggio per Alda Merini), ho avuto non poche difficoltà. Raccontare la sua vita, voleva dire comprendere molto meglio alcuni passaggi storici che personalmente non avevo quasi mai approfondito. Uso una  parola banale per dire che sono stata “fortunata” a ricevere questa proposta, perché è stato un arricchimento notevole. Ho amalgamato il conosciuto con lo sconosciuto arrivando a volte a capire meglio certi avvenimenti della nostra storia recente, come le guerre in Medio Oriente.

Al tempo stesso nel momento della stesura del racconto, non volevo che sembrasse una Garzantina della seconda metà del ’900 – asiatico per lo più – e mi sono quindi aggrappata letteralmente al lavoro precedente, usando lo stesso modus operandi: pescare qua e là dai suoi libri in modo cronologico per ripercorrere la sua storia. Ho cercato di restituire le atmosfere nelle quali si muoveva, anche se non avendo mai visto o vissuto in certi posti a volte è stato un po’ strano.

Il titolo dell’opera trae ispirazione da una teoria, che cita Terzani quando ne La fine è il mio inizio parlando della sua esperienza in Asia, dice che “se diventi esperto di formiche, arrivi a capire il mondo”. Ce ne puoi parlare?

Questo titolo è una buona scelta, perché mette d’accordo i vari lettori di Terzani. Si riferisce a quell’attenzione per i dettagli che visti nel loro insieme ti fanno capire come gira una situazione, una giostra o una parte di mondo.

Al proposito c’è un articolo molto bello pubblicato dal Corriere della Sera nel ’97 e raccolto alla fine di In Asia, in cui parla dell’Orsigna, il paese sull’Appennino pistoiese, al quale è stato da sempre molto legato e dove ha trascorso gli ultimi anni della sua vita. Riporta un proverbio cinese molto corto che recita “guardare i fiori dal dorso di un cavallo”, e poi continua: ..in venticinque anni d’Asia, ho visto tanti fiori, a volte straordinari, ma dall’alto di un cavallo, sempre di corsa, sempre a distanza, senza troppo tempo per soffermarmici. Gli orsignani hanno visto pochi fiori, forse piccoli, ma ci sono stati accanto, li hanno visti sbocciare, crescere, morire. E di quello straordinario ciclo della vita sono diventati esperti. E liberi, anche dalla morte.

Potrete continuare a leggere l’intera intervista QUI su Pagana Q!

L’esistenza delle Formiche. Omaggio a fumetti su Tiziano Terzani di Silvia Rocchi

LOGO LANTERI

MARZO MESE DEL FUMETTO D’AUTORE

AL CINEMA CAFFE’ LANTERI

 

Silvia Rocchi – “L’esistenza delle Formiche” omaggio a fumetti su Tiziano Terzani

Inaugurazione Sabato 22 marzo ore 18.30

 

Mostra delle tavole originali e matrici xilografiche

Dal 22 al 30 marzo 2014

 

Il secondo appuntamento del mese di marzo, che il Cinema Caffè Lanteri dedica al fumetto d’autore è Sabato 22 marzo alle ore 18.30 con la giovane autrice Silvia Rocchi che presenta al pubblico la sua seconda graphic novel, “L’esistenza delle formiche”, omaggio a fumetti su Tiziano Terzani edito da BeccoGialloInviato in Asia per Der Spiegel, giornalista per Repubblica e Corriere della Sera, collaboratore tra i più carismatici della Olivetti di Ivrea, viaggiatore autentico, osservatore libero, progressista, non violento, fine fotografo. Tiziano Terzani ha scritto alcuni tra i più profondi reportage del Novecento, parlando sempre a un pubblico vastissimo e interrogandosi sull’uomo e sulle sue speranze, sulla natura, sulla politica e sul divenire della società. Sempre in maniera lucida, sorprendente e mai banale. L’autrice pisana cerca di restituirne il ritratto, con la sua peculiare tecnica espressiva, attraverso le profonde riflessioni scaturite dai viaggi che il grande giornalista compie in Asia.

Presentato per la prima volta al Lucca Comics 2013, questo splendido omaggio a Tiziano Terzani arriva anche al Lanteri con una mostra esaustiva delle preziose tavole originali e matrici xilografiche e di alcune stampe, che illustrano al meglio tutto il lavoro di ricerca artistica che caratterizza l’opera di Silvia Rocchi. In questa occasione l’autrice, oltre a regalarci bei momenti di disegno dal vivo, ci introduce alla conoscenza delle due opere da lei pubblicate con BeccoGiallo, e degli altri suoi progetti autoprodotti e sviluppati in parallelo. 

Anche per questa seconda serata, la fumetteria Fumettando di Pisa sarà presente con un suo banchetto in cui poter trovare alcune copie delle pubblicazioni di Silvia Rocchi.

Cinema Caffè Lanteri Pisa

Via San Michele degli Scalzi 46

050 577100

www.cinemalanteri.com

http://silviarocchi.blogspot.it/

COPPIE MISTE @ Cinema Caffé Lanteri Pisa | La Trama Autoproduzioni

LOGO LANTERI

COPPIE MISTE

a cura di La Trama Autoproduzioni

Dal 22 al 28 Febbraio 2014

Inaugurazione Sabato 22 febbraio ore 18:30

Cinema Caffè Lanteri Pisa

Via San Michele degli Scalzi 46, Pisa

 

Il secondo appuntamento che il Cinema Caffè Lanteri dedica all’arte e alla cultura del fumetto e dell’illustrazione, nell’ambito dell’autoproduzione e della sperimentazione di mezzi espressivi, è Sabato 22 febbraio con il collettivo La Trama di Bologna e la sua nuova e originale produzione “Coppie Miste”. Una sorta di collana, che vede la realizzazione di 5 albetti, dieci storie per immagini, ognuno realizzato da una coppia di disegnatori. L’idea consiste nel mettere a confronto cinque coppie di autori, tra l’Italia e il Belgio, sul tema dell’immobilità e dell’irrequietezza. Tutti gli albetti, composti da 36 pagine, hanno tavole realizzate a matita e collage fotografici in bianco e nero, ma la vera chicca sono le copertine di ognuno, xilografie a una o due colori e serigrafie removibili. Dieci narrazioni visive per cinque piccoli oggetti editoriali indipendenti, ma strettamente intrecciati, le cui tavole originali stanno compiendo un piccolo tour di mostre, da Bologna a Milano fino ad approdare, con nostro piacere, al Cinema Lanteri di Pisa. Per questa occasione, dalle ore 18.30, alcune delle autrici de La Trama presenteranno il progetto ed esporranno le illustrazioni all’interno della RedRum del Caffè Lanteri. La Trama è una piccola realtà editoriale nata nel 2009. Cinque i componenti fondatori, Viola Niccolai, Alessandro Palmacci, Francesca Lanzarini, Alice Milani e Silvia Rocchi, ai quali si aggiungono altri fumettisti e illustratori, anche stranieri, che di volta in volta collaborano promuovendo un tipo di fumetto che si avvicina a quello di realtà. Credono che raccontare cose vere, o che comunque rispecchiano situazioni reali sia un modo per essere più onesti con loro stessi e con la gente che sta intorno a loro. La  produzione prevede singoli progetti, più delle antologie, che di volta in volta affrontano un tema diverso su cui i vari autori si confrontano. Le tavole di questo loro ultimo progetto sono state editate nel giugno 2013 e vedono una maggior diffusione durante lo scorso Lucca Comics.

Le opere resteranno in mostra fino al 28 febbraio 2014.

 

Le coppie in mostra:
Alice Milani – Silvia Rocchi
Viola Niccolai – Francesca Effennecci Lanzarini
Alessandro Palmacci – Mathilde Van Gheluwe
Valentine Gallardo – Valentina Spotty Fuzzi
Laura De Saqui – Marie Verboven

 

Cinema Caffè Lanteri

Via San Michele degli Scalzi 46, Pisa

050 577100

www.cinemalanteri.com

info@cinemalanteri.com

http://tramette.blogspot.it

This Is Not A Love Song | Ogni cassetta… una canzone d’amore illustrata @ Il Mercantile

Come sempre tutti gli anni ci ritroviamo all’ultimo giorno per comprare i regali di Natale, ma quest’anno è venuto in mio soccorso Il Mercantile, il mercato itinerante del design artigianale e del baratto che come location per la prima tappa ha scelto la serra della Sagricola di Rosignano Marittimo. Due giorni di divertimento in cui le persone hanno avuto modo di scambiare oggetti, che a loro non servivano più, o venderne altri di loro creazione in uno spazio dalla magica atmosfera creata ad hoc con live dj-set e un’apposita zona con cibo e bevande, il tutto all’insegna dell’etica e del Km0. Un evento temporaneo davvero niente male, pensato e organizzato da Pirati&Sirene e Matrioska Studio per la promozione di un consumo consapevole e alternativo; una vetrina “mobile” per chi non possiede una sede fissa, un’occasione per avere visibilità e vendere le proprie creazioni in un contesto che non ha nulla da invidiare a quelli che solitamente vengono definiti cool e vediamo sviluppati in altre città italiane, ma soprattutto europee.

il mercantile_rosignano

È proprio all’interno di questo bellissimo mercato che sono andata a trovare e scoprire le cassettine T.I.N.A.LS. acronimo di This Is Not A Love Song, la canzone dei Public Image Limited nel cui “not” si racchiude l’essenza di questo interessante progetto, ideato dalla New Monkey Press Recording in collaborazione con l’etichetta To Lose La Track, che unisce la musica al fumetto e alla grafica d’illustrazione cercando di mettere in luce l’ambigua dialettica di una canzone d’amore, stravolgerne irrimediabilmente il senso.

TINALS @ Il Mercantile

TINALS @ Il Mercantile

Dietro a una custodia di plastica e a una copertina dalla grafica semplice ma accattivante, si nascondono le preziose musicassette fatte interamente di carta; racchiuse in ognuna scopriamo piccole e grandi storie, illustrazioni di tanti bellissimi evergreen d’amore di band ed cantanti cult di ieri e di oggi – Elvis Presley, Bon Iver, Cure agli Slint, Nick Drake, Britney Spears, Bob Dylan, Joy Division, Smashing Pumpkins, Velvet Underground, Syd Barrett, Jesus And Mary Chain, Beatles – realizzate da altrettanti stimati creativi del fumetto e dell’illustrazione, da AkaB, Marco Galli e Nicolò Pellizzon, a Francesco Cattani e Bianca Bagnarelli, passando per Massimo Pasca, Virginia Mori, Roberto La Forgia, fino a MP5, Paolo Bacilieri, Alessandro Baronciani e molti altri tra cui anche giovani promettenti che si affacciano adesso a questo mondo. 

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

Tra tutti questi bravissimi disegnatori c’è poi un folto gruppo di personalità toscane, di cui ultimamente abbiamo sentito parlare e di cui ho scritto nei miei precedenti articoli (QUI) e (QUI); sto parlando di Silvia Rocchi, che ha reinterpretato Girls Of Summer degli Arab Strap, Alberto Becherini, con Black dei Pearl Jam, e giovani promesse come Kime di Grosseto con Maps dei Yeah Yeah Yeahs. A questi si aggiungerà presto anche il nostro Tuono Pettinato, che illustra Drain You dei Nirvana.

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

Come è successo negli anni passati per il vinile, oggi è inevitabile che succeda anche per la musicassetta divenuta oggetto di culto per amatori e collezionisti, e il progetto TINALS dimostra che attraverso una nuova sperimentazione che avvicini nuovamente due diversi mondi artistici, quello musicale e quello dell’arte grafica, si possa donare nuova linfa a un supporto discografico fisico, che torna ad essere essenziale, funzionale e artisticamente vivo in un’esplosione di segni e colori.

Il progetto si concluderà poi con una serie di compilation di canzoni, “registrate” su nastro (e in free download qui http://tinals.bandcamp.com/), in cui alcune band, protagoniste del sottobosco indipendente italiano e non, reinterpretano i brani disegnati.

Tracklist della compilation lov. 01 uscita a fine Ottobre:

LATO 1

  1. Chambers – This is not a love song (P.I.L.)
  2. Montauk – Toxic (Britney Spears)
  3. Girless & The Orphan – Accident Prone (Jawbreaker)
  4. Manetti – Playground Love (Air)
  5. L’Amo – There is a light that never goes out (The Smiths)
  6. Culture Wars – Don’t Want To Know If You Are Lonely (Husker Du)

LATO 2

  1. Cosmetic – Drain You (Nirvana)
  2. Do Nascimiento – I fanti non piangono / Boys don’t cry (The Cure)
  3. Pop_X + Calcutta – Je T’aime… Moi Non Plus (Jane Birkin & Serge Gainsbourg)
  4. Youarehere – Videotape (Radiohead)
  5. Jester At Work – Apple bed (Sparklehorse)
  6. VRCVS – Fade into you (Mazzy Star)

La tracklist del lov. 02, in uscita questi giorni:

LATO 1

  1. Suspicious Mind (Elvis Presley) – Castagna
  2. Love will tear us apart (Joy division) – Action Dead Mouse
  3. Rend it (Fugazi) – Il Buio
  4. Skinny Love (Bon Iver) – Minnie’s
  5. Alison (Slowdive) – Hilo
  6. The concept (Teenage Fanclub) The Clever Square
  7. Maps (Yeah Yeah Yeahs) – Tv Glue

LATO 2

  1. Gigantic (Pixies) – Gazebo Penguins
  2. Sometimes (My Bloody Valentine) – Machweo
  3. I love her all the time (Sonic Youth) – PikkioMania
  4. Luna (Smashing Pumpkins) – Nubilum
  5. True Love Waits (Radiohead) – Two Fates
  6. Hereos (David Bowie) – Dj Minaccia
  7. Just like honey (Jesus & Mary Chain) – Small Giant

Il progetto presentato a Lucca Comics 2013 dal 31 Ottobre al 03 Novembre, ad ora consta di 25 storie:

lov. 001 Heroes (David Bowie) Gianluca Costantini

lov. 002 Are You Lonesome Tonight (Elvis Presley) Aka B

lov. 003 There Is A Light That Never Goes Out (The Smiths) Erbalupina

lov. 004 Gigantic (Pixies) Davite Catania

lov. 005 Luna (Smashing Pumpkins) Marco Galli

lov. 006 Playground Love (Air) Nicolò Pellizzon

lov. 007 I’m Sticking With You (The Velvet Underground) Marika Marini

lov. 008 Videotape (Radiohead) Millo

lov. 009 Which Will (Nick Drake) La Tram

lov. 010 Perfect Day (Lou Reed) Marino Neri

lov. 011 Apple Bed (Sparklehorse) Erbalupina

lov. 012 Toxic (Britney Spears) Dario Panzeri

lov. 013 Dark Globe (Syd Barrett) Francesco Cattani

lov. 014 The Concept (Teenage Fanclub) Chiara Fazi

lov. 015 Washer (Slint) Margherita Morotti

lov. 016 Girls Of Summer (Arab Strap) Silvia Rocchi

lov. 017 Thirteen (Big Star) Bianca Bagnarelli

lov. 018 Boys Don’t Cry (The Cure) Massimo Pasca

lov. 019 Venus In Furs (The Velvet Underground) Eleonora Amianto

lov. 020 True Love Waits (Radiohead) Stefano Simeone

lov. 021 Fade Into You (Mazzy Star) Chiara Fazi

lov. 022 Heroin (The Velvet Underground) Roberto La Forgia

lov. 023 Interstate Love Song (Stone Temple Pilots) Bjorn Giordano

lov. 024 Just Like Honey (Jesus And Mary Chain) Virginia Mori

lov. 025 Maps (Yeah Yeah Yeahs) Kime

lov. 026 Black (Pearl Jam) Alberto Becherini

lov. 027 Hurt (Nine Inch Nails) Daniele Pampanelli

lov. 028 Tougher Than The Rest (Bruce Springsteen) Massimiliano Veltri

In arrivo poi:

Love Will Tear Us Apart (Joy Division) MP5

Simple Twist Of Fate (Bob Dylan) Paolo Bacilieri

Alison (Slowdive) Alessandro Baronciani

Je T’aime… Moi Non Plus (Jane Birkin et Serge Gainsbourg) Manuele Fior

Drain You (Nirvana) Tuono Pettinato

Skinny Love (Bon Iver) Vincenzo Filosa

e molte altre…

Tutte le TINALS sono state missate da Andrea Provinciali tra Castiglioncello (LI) e il quartiere romano San Lorenzo, con l’assistenza artistica di Chiara Fazi. Masterizzate digitalmente da manlioma.it.

Schede canzoni a cura di Liborio Conca

Comunicazione a cura di Brizio per conto di Sporco Impossibile.

Designed by Legno.

Illustrazione audiocassetta di Filippo Rieder.

info tecniche:

TINALS è una musicassetta di carta piegata a organetto delle stesse dimensioni di una musicassetta vera e propria: 10×6,3 cm.

Allungata misura 10×44,5 cm.

Stampata su carta Modigliani Candido 260 gr.

Con copertina e case di plastica trasparente pinless.

 THIS IS NOT A LOVE SONG

 www.thisisnotalovesong.it

https://www.facebook.com/tinalsong

www.tinals.bandcamp.com

CONTATTI

info@thisisnotalovesong.it

shop@thisisnotalovesong.it

NEW MONKEY PRESS RECORDS

www.newmonkeypressrecords.tumblr.com

https://www.facebook.com/newmonkeypressrecords

CONTATTI

newmonkeypressrecords@gmail.com

 

Take a Look! Sguardi dalla città | Notte Bianca in Blu Pisa 2013

Take a Look! è il percorso che si è sviluppato all’interno dell’urbe pisana durante la Notte Bianca in Blu di Pisa, scandito da tre tappe espositive che hanno accompagnato il cittadino, e tutto il pubblico accorso all’evento, a prendere visione su alcune delle più interessanti riflessioni sulla città e sulla società odierna, operate da alcuni artisti toscani e non, che calcano la scena dell’arte contemporanea ormai da tempo dando prova del loro talento nelle diverse discipline di riferimento, dalla scultura all’installazione, passando per il fumetto, fino ad arrivare alla Street Art e al Graffiti-Writing.

Iniziamo con le “Delimitazioni di superficie” di Carlo Galli, l’installazione site-specific studiata all’interno dell’Atrio di Palazzo Gambacorti, sede del Comune di Pisa, dallo scultore viareggino. Essendo una zona deputata al ricevimento, all’attesa e, se vogliamo, anche alla sosta delle persone che frequentano il Comune, sembra l’occasione giusta per l’artista in cui sviluppare la sua personale critica. L’opera infatti prosegue e rispecchia quella che è l’attuale ricerca dell’artista, dal risvolto critico, sui confini concettuali, spaziali, visivi, che ogni giorno vengono posti nei luoghi della quotidianità urbana che le persone esperiscono. L’installazione non a caso consiste nella delimitazione di porzioni di superfici attraverso l’uso del consueto nastro segnaletico bianco e rosso, con cui normalmente si delimitano le aree di cantiere o quelle pericolose per la sicurezza dei passanti. Nel caso specifico, Galli realizza una delimitazione dei confini di un’area precisa del Palazzo, quella del colonnato centrale dell’atrio, creando delle barre tra le colonne che non solo ostacolano il libero passaggio dei passanti, ma la stessa visione dell’intero ambiente, così da riproporre idealmente la sensazione di delimitazione circolatoria e visiva, che l’uomo è costretto a subire in luogo pubblico, divenendo qui ridondante proprio nel dialogo di antitesi che s’instaurava con le opere in mostra per TODO Fumetti&Illustrazioni.

Seconda tappa del percorso, l’esposizione si dedicava ai sei illustratori di fama internazionale, quali AkaB, Silvia Rocchi, Alberto Ponticelli, Tiziano Angri, Lelio Bonaccorso e Simone Cortesi, con cui il free press di Pisa, Lucca e Livorno TODO ha avuto il piacere di collaborare grazie alla pubblicazione delle illustrazioni, che gli autori gli hanno dedicato, nei i numeri di quest’anno, e alle sette tavole della breve graphic novel di Tuono Pettinato, “San Ranieri”, pubblicata in occasione del Giugno Pisano. Durante la serata poi l’autore pisano insieme alla collega Silvia Rocchi hanno deliziato il loro pubblico con fantastici disegni e tanti bellissimi aneddoti sulle loro ultime pubblicazioni, rispettivamente “Corpicino”, edito da gRRRzetic, e “L’esistenza delle formiche”, la graphic novel su Tiziano Terzani edito da BeccoGiallo.

Il percorso si è concluso poi in uno degli spazi più belli e ambiti del centro, quello di Giovanni Allegrini, lo storico negozio di ottica in Via di Borgo Stretto, che all’interno delle sue vetrine ha ospitato la personale, “Atypical Landscapes”, dell’artista fiorentino Etnik, a cura di Alessandra Ioalé, mostrando al pubblico le atipiche visioni di paesaggio cristallizzate nei suoi inconfondibili agglomerati urbani. Scolpiti e realizzati su materiale di recupero, questi rappresentano appieno lo stadio attuale di ricerca dell’autore, uno degli più attivi e completi del writing in Italia, a cui ha apportato insoliti e personali contributi, scaturiti dalle proprie esperienze, nel campo dell’illustrazione e della scenotecnica. Infatti lo studio del lettering non si limita alla pura ricerca estetica delle lettere ma, dopo vent’anni passati a dipingere spazi urbani di periferia e a cercarne di nuovi, l’artista coinvolge questa disciplina nella riflessione sul concetto di “città”, scorgendone un nuovo punto di vista, fino a farne soggetto principale della sua ricerca pittorica. Il lettering diviene la base su cui Etnik imposta l’intero impianto concettuale e compositivo della sua nuova e personale ricerca artistica, che nel 2003 vede la luce sotto il nome di “Città prospettiche”. La trasformazione delle lettere, che compongono il suo nome in masse geometriche, apparentemente irriconoscibili, sono lo spunto su cui costruire moduli architettonici riconducibili a stereotipi di insediamento urbano, che s’intersecano violentemente su piani opposti e punti di vista spiazzanti per rappresentare un cemento sempre più costrittivo e un equilibrio sempre più precario nella vita quotidiana di ognuno di noi. La serie diviene soggetto e oggetto di studio, che trova nella trasposizione scultorea e su muro maggior spettacolarità e arditezza, mentre su tela e tavola riesce a toccare livelli di sintesi geometrica estrema, in cui l’identificazione delle costruzioni è quasi impossibile se non grazie a un uso descrittivo del colore e di una gamma cromatica brillante e di contrasto.

Biografie

CARLO GALLI

Nato a Pietrasanta nel 1981. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Partecipa con il Comune di Viareggio al progetto QUADRO, per l’allestimento di un laboratorio artistico a Cuba. Primo classificato all’esposizione Extempore 2001 (Simposio delle Accademie di Belle Arti d’ Europa) nel comune di Suvereto (LI). Nel 2003 tiene una personale presso la Facultad de Periodismo a La Laguna, Tenerife. Dopo l’esperienza lavorativa nella fonderia artistica L’Arte a Pietrasanta e nel Laboratorio di Carnevale e Scenografia di Arnaldo Galli a Viareggio, si dedica completamente alla scultura. Oggi gestisce Laboratorio21, officina artistica a Viareggio città dove vive e lavora.

Etnik

Nato a Stoccolma (Svezia). Vive attualmente in toscana e lavora tra Pisa e Firenze.

Il suo lavoro trova ulteriore riconoscimento alla II Biennal International of Graffiti Fine Art 2013 al MuBE di San Paolo (Brasil), nel progetto curatoriale “Frontier – La linea dello stile” a Bologna e all’interno del progetto curatoriale La Tour 13 della Galleria Itinnerance di Parigi. Infine nel marzo di quest’anno la Galleria Studio D’Ars di Milano dedica al suo lavoro una bellissima personale. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

www.etnikproduction.com

Tuono Pettinato

San Ranieri

Autore, fumettista, illustratore, chitarrista finto. Classe ’76.

Formatosi a Bologna all’Accademia Drosselmeier per editor e librai. Assieme ai Superamicipubblica la rivista Hobby Comics ed il free-press Pic Nic.

Per Repubblica XL realizza la serie dei Ricattacchiotti, per Linus la serie Nitro! Ha illustrato per l’editrice Campanila una serie di libri tra i quali la serie mitologica di Antìkoi. Tra le sue pubblicazioni principali, “Apocalypso – Tuono Pettinato: gli anni dozzinali” (Coniglio editore 2009), Galileo! Un dialogo impossibile (con Francesca Riccioni, Felici editore 2009),Garibaldi (Rizzoli Lizard 2010), Il Magnifico Lavativo (Topipittori 2011), Enigma – la strana vita di Alan Turing (con Francesca Riccioni, Rizzoli Lizard 2012).

Vive a Pisa e va matto per i toast ed il thè freddo.

tuonopettinato.blogspot.com

tuonopettinato.tumblr.com

www.superamici.com

AkaB

Credenti

AkaB, psudonimo dietro il quale agisce Gabriele Di Benedetto, illustratore e fumettista di grande talento. Fondatore dello Shok Studio, con cui ha collaborato con le più importanti case editrici statunitensi come Marvel e DC Comics, oggi collabora con le migliori testate italiane. La sua produzione spazia e va oltre tali discipline, per toccare la pittura e la grafica digitale, fino ad arrivare al cinema con tre lungometraggi.

mattatoio23.blogspot.it 

Silvia Rocchi

Vedo tutto blu

Illustratrice e fumettista pisana. Completa i suoi studi all’Istituto Saint Luc di Bruxelles. Ha esposto al festival del Fumetto di Lucerna e al Bologna Children’s Book Fair. Una delle fondatrici del collettivo “La Trama”, con il quale esporrà dal 5 al 20 aprile alcune sue opere alla Galleria di Via Larga di Firenze per il progetto Bosco di Betulle. Pubblica con BeccoGiallo il suo primo libro a fumetti, “Ci sono notti che non accadono mai”, omaggio a Alda Merini.

silviarocchi.blogspot.it

Alberto Ponticelli

I ribelli dell’anno 2013

Alberto Ponticelli fumettista italiano di fama internazionale. Lavora per le più note case americane Image e Marvel e collabora con importanti  case editrici italiane e francesi. Dal 2007 lavora ai disegni della serie UnKnown Soldier sui testi di Joshua Dysart per il marchio Vertigo della DC Comics. La sua ultima pubblicazione è “Blatta” di Leopoldo Bloom Editore

http://www.albertoponticelli.com

Tiziano Angri

Autoritratto Patafisico

Fumettista ed illustratore italiano di grande talento. Nel 2011 si unisce al collettivo Dummy con il quale pubblica “Le 5 fasi” per BD edizioni, di cui pubblichiamo un estratto. Nel 2012 è stato selezionato per la collettiva di “Futuro Anteriore” al Comicon di Napoli. Di prossima uscita è “La Conversione”, albo realizzato per il collettivo Ernest. Attualmente lavora al suo nuovo libro e collabora con la rivista “Il Male di Vauro e Vincino“. 

piccolaunitadiproduzione.blogspot.it

Lelio Bonaccorso

Todo el Tiempo

Fumettista ed illustratore italiano di grande talento. Nel 2009 realizza insieme allo sceneggiatore Marco Rizzo, “Peppino Impastato un giullare contro la mafia” (Beccogiallo), con il quale esordisce anche in Francia e Olanda; nel 2011 pubblica “Que Viva el Che Guevara” (Beccogiallo), e disegna per Marvel e DC-Vertigo. La sua ultima fatica è “L’invasione degli scarafaggi, la mafia spiegata ai bambini” (Beccogiallo), e per il 2013 sta lavorando ad altre tre pubblicazioni.

www.bonaccorsolelio.blogspot.com

Simone Cortesi

Italia

Dopo la maturità artistica si è diplomato al corso di Fumetto e Illustrazione presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Successivamente, frequenta il biennio specialistico di Linguaggi del Fumetto, sempre all’ABAB. Gli artisti a cui si ispira sono quelli della scuola argentina: Munoz e Pratt, argentino d’adozione. La graphic novel “Enrico Mattei. Vita, disavventure e morte di un cavaliere solitario” è la sua prima opera pubblicata con BeccoGiallo e la sua prima esperienza nel mondo del fumetto. 

simonecortesi.blogspot.it